Cambio al vertice della LANARC: Travaglini succede a Falgiano

6 Aprile 2019 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Cambio al vertice della LANARC: Travaglini succede a Falgiano”

Bilancio in attivo e iscritti in aumento, l’associazione agenti di commercio della Campania torna a crescere

Enzo Semeraro, patron del circolo Posillipo, e Luciano Falgiano, consigliere LANARC, nominati presidenti onorari.

Da sinistra: Antonio Tardio, Luciano Falgiano, Achille Esposito

Ha superato il periodo più difficile della sua storia (oltre 50 anni), ed ora la USARCI-LANARC, associazione degli agenti di commercio di Napoli e della Campania, guarda al futuro con maggiore consapevolezza. Infatti, dopo anni di difficoltà economiche, l’associazione presenta un bilancio in attivo e un sensibile aumento degli iscritti. Lo hanno comunicato ieri Achille Esposito e Antonio Tardio, rispettivamente tesoriere e consulente fiscale dell’associazione, in occasione del XX congresso regionale tenutosi al circolo nautico Posillipo.

Da sinistra: Luigi Doppietto, Umberto Mirizzi, Luciano Falgiano

Quello di ieri è stato un congresso molto atteso, anzitutto perché hanno avuto luogo le votazioni per il rinnovo del consiglio direttivo. A tal proposito, la novità più importante è stata l’elezione di Guglielmo Travaglini, scelto all’unanimità dal nuovo direttivo come presidente della USARCI-LANARC. Travaglini succede a Luciano Falgiano, presidente in carica dal 2011, che oltretutto ha raggiunto il limite di due mandati sancito dallo statuto dell’associazione. Alla vicepresidenza è stato riconfermato Luigi Doppietto. Infine, gli altri nove eletti nel consiglio direttivo sono: Nada Ciullini, Achille Esposito, Luciano Falgiano, Angelo Padrone, Antonio Pastore Carbone, Gianpaolo Russo, Catello Somma. Tuttavia, la ratifica delle cariche di ciascun componente avverrà nelle prossime settimane, in occasione della prima riunione del consiglio.

Ma il congresso ha rappresentato anche un’occasione per affrontare alcune tematiche d’attualità relative alla professione dell’agente di commercio. Il particolare Falgiano ha ricordato, come ha fatto anche nel corso di una recente intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno, che «secondo i dati ENASARCO, negli ultimi 5 anni il settore ha perso ventimila posti di lavoro». «Per evitare che il calo dei contribuenti possa in qualche modo mettere in difficoltà la cassa degli agenti – ha aggiunto Falgiano – è importante che il governo introduca misure a sostegno del settore».

All’assemblea ha partecipato anche il presidente nazione USARCI, Umberto Mirizzi: «Scopo della nostra associazione è supportare gli agenti di commercio a tutti i livelli, anzitutto fornendo loro servizi e informative. E’ necessario inoltre portare avanti battaglie per rafforzarne i diritti. Ad esempio, continueremo a batterci per migliorare le condizioni dell’accesso a un bene strumentale come l’automobile, che ancora non è interamente deducibile, ed ha un tetto di 25mila euro, troppo basso considerando che l’auto è il principale strumento di lavoro degli agenti». «Quanto a ENASARCO – ha concluso Mirizzi – va ricorda che la cassa gode di ottima salute e ha superato la dinamica dei contributi silenti, quindi i contribuenti, raggiunta l’età pensionabile, riceveranno in ogni caso la loro pensione in proporzione a quanto hanno versato, anche se si tratta di contributi minimi.

Altro intervento molto atteso è stato quello del consulente legale dell’associazione, l’avvocato Alessandro Limatola, il quale ha ricordato come la figura dell’agente di commercio stia attraversando una fase di evoluzione. «Questo non deve essere considerato un periodo di crisi, bensì di nuove opportunità. Gli agenti dovranno adeguarsi alle esigenze del mercato e acquisire competenze per diventare dei consulenti specializzati. Nuove tipologie di agenti e nuovi settori merceologici stanno emergendo. Ne sono un esempio gli agenti con sede fissa; i personal shopper; i publisher, figure che promuovono online beni strumentali o servizi come quelli turistici. Tutte queste figure, ad esempio, svolgono in pieno l’attività di promozione e conclusione di un contratto, cioè l’attività propria degli agenti di commercio».

L’incontro si è concluso con la nomina a presidente onorario conferita a Enzo Semeraro, patron del circolo Posillipo e associato LANARC della prima ora; e a Falgiano, presidente LANARC uscente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.