Carta servizi Enasarco, impulso decisivo per la trasparenza

8 Ottobre 2013 Posted by Articoli, Economia, Sindacato 0 thoughts on “Carta servizi Enasarco, impulso decisivo per la trasparenza”

Luca Clemente

 

logo-enasarcoTempi certi per le pratiche ENASARCO. Al massimo cinquanta giorni per ottenere la pensione ordinaria, sessanta per il contributo maternità, novanta per la liquidazione FIRR, il trattamento di fine rapporto degli iscritti. Non sono dei propositi ottimistici, è tutto scritto nella nuova Carta dei Servizi ENASARCO.

Gli iscritti alla cassa di previdenza, infatti, potranno conoscere in anticipo i tempi di attesa per avere un riscontro rispetto alla domanda presentata.

L’argomento è stato presentato da Carlo Bravi, dg ENASARCO, in un’intervista pubblicata sull’ultimo numero del magazine ENASARCO. «Credo che quella dell’ENASARCO sia una delle poche casse previdenziali italiane ad aver messo nero su bianco la tabella di marcia dei tempi massimi di lavorazione delle richieste presentate dagli iscritti» ha affermato il dg.

L’impulso significativo alla trasparenza dell’Ente, impresso da Bravi in seguito alla sua nomina avvenuta lo scorso dicembre, sta producendo i primi, positivi, effetti. Sebbene sia ancora ancora troppo presto per tracciare un bilancio sul medio periodo.

La pubblicazione dei tempi massimi d’attesa per l’evasione delle pratiche, in ogni caso, rappresenta una garanzia per l’utente, il quale può beneficiare di tempi medi di attesa anche più bassi. E ciò significa una migliore efficienza nella gestione e quindi costi minori.

Un circolo virtuoso consolidato anche con l’approvazione del bilancio consuntivo 2012 avvenuta a giugno, il cui utile è stato pari a 102 milioni di euro, di cui circa 566mila costituiscono la somma destinata preventivamente al Fondo FIRR.

Un risultato più che incoraggiante se si considera il periodo in cui è maturato, caratterizzato da grandi difficoltà di natura economica e finanziaria.

Sul piano territoriale va segnalato invece il filo diretto instaurato tra la Lanarc, l’Enasarco e la Camera di Commercio. La Lanarc, infatti, ha lanciato una serie di nuovi servizi per i suoi associati che riguardano, oltre alle consuete consulenze di natura legale e fiscale, la totalità delle pratiche ENASARCO e CCIA. Basti ricordare il successo ottenuto nel supporto all’adeguamento delle posizioni all’interno del Ruolo, e quello relativo alla registrazione delle PEC da parte di agenti e imprese.

 

Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.