Contributo a fondo perduto, USARCI: criteri da rivedere

29 Giugno 2020 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Contributo a fondo perduto, USARCI: criteri da rivedere”

Una regola troppo generica, che non tiene conto delle specificità della Categoria. Con questa motivazione la USARCI, insieme alle organizzazioni sindacali di categoria, ha richiesto che siano introdotte le modifiche necessarie ai criteri per l’assenazione del contributo a fondo perduto previsto dal DL n.34 del 19/5/2020 art. 25, il cosidetto Decreto Rilancio.

 

Secondo USARCI, infatti, il principio che regola il computo del calo del fatturato, requisito per chiedere il contributo, va corretto.  “Chiedere ad un agente di commercio di utilizzare le sole fatture emesse nei mesi di aprile 2019 e aprile 2020 (indipendentemente dalla competenza) per dimostrare una perdita superiore al 33% è un metodo di regola penalizzante che non permette, di fatto, di procedere con la richiesta del contributo previsto dal Fondo Perduto” spiega la USARCI attraverso un comuicato pubblicato sul suo sito web. “Confidiamo che l’istanza di incontro inoltrata possa concretizzarsi in tempi strettissimi, così da poter permettere a tutta la Categoria la possibilità di calcolare correttamente il danno subito in conseguenza dei mesi di fermo attività imposti” conclude.

Per leggere il documento integrale clicca il seguente link: Requisiti per il contributo a fondo perduto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.