Il duro compito della comunità internazionale

20 Dicembre 2016 Posted by Articoli 0 thoughts on “Il duro compito della comunità internazionale”

I precari equilibri socio-economici presenti in molte aree geografiche del pianeta necessitano di risposte concrete da parte della comunità internazionale. Tali risposte devono essere basate su una logica di analisi e condivisione con interventi mirati a favorire il dialogo tra interessi altamente contrastanti. Il pensiero che la costruzione di muri, in qualche caso lunghi migliaia di chilometri, e più in generale le misure di limitazione alla circolazione delle persone, possa essere la soluzione alle continue migrazioni di massa dovute a guerre e carestie, mi sembra folle.

Sin dalle origini, l’uomo ha sempre migrato verso zone che gli consentivano delle condizioni migliori di vita. Il diritto alla resistenza e alla vita non può essere in alcun modo arginato. Purtroppo questo fenomeno fa molta fatica ad essere compreso, in special modo dai Paesi più evoluti. Proprio questi ultimi, nei momenti di crisi, hanno reagito formando movimenti populisti intolleranti nei confronti di persone di razze ed etnie diverse.

Anche la nostra vecchia Europa, patria dell’illuminismo, sta vivendo al suo interno queste contraddizioni, e l’aumento di questi estremismi con rivendicazioni nazionaliste di vecchio stampo lasciano dei seri dubbi sul futuro. Evidentemente i flussi migratori italiani, e i due terribili conflitti mondiali con milioni di morti, non bastano a ricordarci questa lezione. Mai come oggi il sogno di una Europa unita sembra più distante.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.