Enasarco, nel 2014 utili per 92 milioni di euro

27 Maggio 2015 Posted by Articoli 0 thoughts on “Enasarco, nel 2014 utili per 92 milioni di euro”

Boco, conti e patrimonio ‘in salute’

Utili per 92 milioni di euro nel 2014 per Enasarco (l’Ente previdenziale degli agenti di commercio), ma avendo scelto di “accantonare in un apposito fondo del passivo la plusvalenza da apporto immobiliare pari a 103 milioni”. Altrimenti il risultato di esercizio sarebbe stato “ancora più brillante perché‚ positivo di oltre 195 milioni, segnando un +93% rispetto al risultato dell’esercizio precedente”.

Lo si legge nel bilancio consuntivo del 2014 della Cassa pensionistica privata, che è, dichiara il presidente Brunetto Boco, “finanziariamente e patrimonialmente ben in salute e destinata a valorizzare le prospettive positive negli anni a venire. La compattezza di questo Consiglio d’Amministrazione”, prosegue, “il senso di responsabilità delle parti sociali insieme con il costante impegno di una struttura tecnica rigorosa e altamente professionale hanno permesso di conseguire i risultati del Bilancio 2014 e, più in generale, di autoriformare la Cassa, dotandola di strumenti di gestione e di controllo più efficaci, trasparenti e funzionali rispetto agli obiettivi perseguiti”.

Significativi, rende noto Enasarco, “i risultati conseguiti nella gestione istituzionale che evidenzia complessivamente un risultato positivo di 53 milioni, a fronte dell’avanzo di 35 milioni del 2013 e di quello del bilancio tecnico a parametri specifici previsto in 38 milioni”. Le spese di funzionamento dell’Ente “continuano a registrare una diminuzione, consolidando un -2% rispetto al 2013 e sono totalmente coperte dal saldo della gestione istituzionale, con un avanzo operativo di 16,8 milioni, contro i -1,8 milioni del 2013”.

Quanto agli investimenti, sono stati impiegati circa 430 milioni in prodotti liquidi, con bassi costi commissionali e con flusso cedolare, di cui euro 136 milioni in titoli di Stato; il rendimento realizzato pari al 3% che al netto della tassazione, (passata dal 20% al 26%) scende al 2,3%, mentre il patrimonio liquido è passato dal +5% del 2011 al +18% del 2014.

Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.