Gli agenti e le sfide per il 2016

11 Gennaio 2016 Posted by Articoli 0 thoughts on “Gli agenti e le sfide per il 2016”

Il 2016 dovrà essere necessariamente quello della svolta, non possiamo più permetterci ancora un anno faticoso come quelli trascorsi a partire dal 2008. A sentire gli esperti già quest’anno produrrà dei miglioramenti, ma con gli “zerovirgola” non si andrà mai da nessuna parte. Intanto piuttosto che niente meglio “piuttosto”. La nostra categoria è fra quelle che ha lasciato sul campo una grande quantità di soggetti che, considerata l’età media avanzata, farà fatica a ricollocarsi anche perché le aziende richiedono professionalità supportate da grande capacità tecnologica. Ed è la tecnologia che fa difetto alla stragrande maggioranza dei colleghi. Su questo tema, la nostra associazione sindacale per il prossimo anno intende promuovere delle giornate a tema per favorire coloro i quali avessero necessità di approfondimenti.
Comunque il 2016 sarà un anno storico, segnerà lo spartiacque fra la vecchia gestione dell’ENASARCO e quello che nascerà con le prime elezioni dirette alle quali siamo chiamati fra il 1° e il 14 aprile. Finalmente saremo interpellati per dare un assetto diverso al CdA che dovrà insediarsi, potendo dire la nostra nel nominare i delegati che a loro volta eleggeranno i consiglieri di amministrazione. Data la complessità ed essendo la prima volta che accade, organizzeremo incontri specifici, finalizzati a fornire tutti i chiarimenti necessari.
Nel corso di quest’anno USARCI è chiamato a un grande sforzo per ridurre al minimo il disagio prodotto dall’espulsione di due sindacati come Treviso e Teramo, che come dichiarato e poi acclarato nelle liste presentate, si sono uniti anzi, sono stati acquisiti dalla UIL, con l’aiuto e il patrocinio di chi per anni è stato il massimo dirigente nazionale. Non vi sono considerazioni da fare quando prevale l’interesse di bottega.
Ancora, nei mesi di maggio e giugno 2016 in casa USARCI si svolgeranno le elezioni per il rinnovo delle cariche Nazionali, e questo impegnerà moltissimo tutte le federazioni provinciali. Per la nostra sarà ancora più laborioso perché l’attuale consiglio direttivo intende apportare delle modifiche allo statuto nazionale, e per fare ciò convocheremo un’assemblea permanente per dibattere circa le proposte che già sono in cantiere.
Ricordo che con la partecipazione di tutti i risultati si ottengono più facilmente.

Tags: , ,

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.