Gli auguri del presidente

1 Gennaio 2012 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Gli auguri del presidente”

di Luciano Falgiano*
Buone feste.
E’ difficile con la situazione che stiamo vivendo augurare buone feste a qualsivoglia interlocutore, ma è piacevole farlo. Mai come in questo momento è necessario lanciare un messaggio di ottimismo, non scriteriato, come negli anni recenti che abbiamo vissuto, ma consapevole, perché noi c’è la faremo. Abbiamo attraversato come nazione momenti duri come questi, e siamo andati avanti superando tutti gli ostacoli a noi frapposti. Oggi dobbiamo avere consapevolezza che remando insieme con un capovoga capace di indicare un percorso senza demagogia, ma stimolandoci a remare anche sotto sforzo, approderemo in un mare più tranquillo. Noi Agenti di commercio siamo una parte dell’ingranaggio paese e dobbiamo fare la nostra parte. Non dobbiamo però essere supini a qualsiasi iniziativa si voglia proporre, e se essa non ci convince dobbiamo avere la forza di far sentire la nostra contrarietà. Una delle cose che non ci convince, caro Professor Monti, è la indiscriminata liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali. Questa eventualità, distruggerebbe nel breve periodo tutte le attività piccole e medie dimensioni, che verrebbero fagocitate della Gdo e dai grandi supermercati. Se è vero, come i dati macroeconomici raccontano, la nostra economia si regge sulla piccola e media *conto aiutando con opportuni strumenti queste attività che ora sono quasi al collasso, perché prive di adeguati fatturati e senza l’apporto del credito bancario.
L’altra riguarda la necessità di intervenire con la massima urgenza con strumenti veloci ed efficaci per supportare la rinascita del mercato interno, in modo da attenuare la fase recessiva che si prospetta sui mercati Europei e Mondiali. Ricordi il Professore che le centinaia di migliaia di piccole e medie aziende con le centinaia di migliaia di agenti di commercio, producono una grandissima parte del Pil e allo, stesso tempo sono consumatori. Se non si tiene conto di costoro non c’è nessuna speranza di ripresa. Gli agenti di commercio come tutti gli italiani sono chiamati a contribuire alla salvaguardia dei conti pubblici e per essi al momento non è previsto nessuno sconto per l’attività usurante (media annua di percorrenza auto in Km. 40.000) , che significa 40 volte il giro del mondo in tutta la propria vita lavorativa. Intanto recentemente è stato approvato con effetto dal 1° Gennaio 2012 il regolamento attuativo della nostra cassa privata Enasarco che prevede adeguamenti di contributo in crescita per la sostenibilità contributiva nei prossimi 50 anni (di questo troverete una chiara ed articolata nota nelle note del nostro professor Mario Marsico. In questo modo sono notevolmente aumentati i valori di contribuzione per la nostra parte di competenza sia nelle quote Inps che Enasarco. Potremmo sentirci meno penalizzati se solo riuscissimo a produrre maggiore fatturato che comporterebbe maggior guadagno. I nostri colleghi sappiano che il gruppo dirigente di quest’associazione sindacale sarà sempre vigile nel controllare l’evolversi della situazione e pronto a manifestare il proprio dissenso se vi saranno delle iniziative penalizzanti. Al mio augurio di buone feste espresso con tutto il cuore, si associa il Consiglio Direttivo.
*Presidente della Lanarc – Usarci

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.