Itala fuori dai mondiali, una metafora d’attualità

8 Luglio 2014 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Itala fuori dai mondiali, una metafora d’attualità”

Antonio Pastore
La cocente eliminazione della nostra nazionale di calcio nei recenti campionati del mondo ha generato in tutti noi una profonda delusione. Il fallimento della nostra spedizione, con le polemiche successive e le dimissioni di tutto lo staff tecnico e dirigenziale, compreso il presidente della federazione, ha reso evidente tutti i limiti organizzativi e programmatici del calcio italiano, dove tutti sono contro tutti, pronti poi a difendere posizioni di privilegio lasciando tutto all’improvvisazione.
Il vero problema è che questi comportamenti sono largamente diffusi e non colpiscono solo il mondo del calcio. La verità è che in Italia ci sono moltissimi enti, fondazioni, federazioni, create apposta per accontentare ex politici o amministratori pubblici che, a causa delle loro allegre gestioni, hanno causato lo sperpero di denaro pubblico, senza nemmeno assolvere il loro compito istituzionale. Questo malcostume va cambiato subito e in maniera radicale, modificando le leggi esistenti, accorpando o abolendo gli enti improduttivi, al fine di evitare il ricorso a commissariamenti che in molte esperienze passate non hanno risolto i problemi.
C’è invece maggiore bisogno di più scuole e insegnanti, per rendere più competitive le nostre università. Inoltre dovremmo formare i nostri ragazzi e renderli in grado affrontare le grandi sfide del futuro.
Tornando alla nazionale di calcio, va detto che noi italiani vantavamo i migliori difensori al mondo. Questo dovrebbe tenerlo a mente anche il prossimo commissario della federazione. E’ sufficiente un po’ di buon senso. Occorre che i nostri ragazzi tornino numerosi nei grandi club italiani, limitando qualche straniero, per evitare, probabilmente, altre delusioni in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.