Social network, una marcia in più per gli agenti

29 Marzo 2013 Posted by Articoli 2 thoughts on “Social network, una marcia in più per gli agenti”

di Luigi Ricciardi

 

Immagine1La parola “Network” è sempre più associata ai famosi “social”, come Twitter o Facebook,  i quali sono in costante ascesa anche grazie alla diffusione dei tablet e degli smartphone, che portiamo sempre con noi.

Da un po’ di tempo a questa parte, anche all’interno del settore lavoro, si sente parlare di ” network marketing” e di nuove figure professionali come i “social promoter”. In realtà si usa il termine social network proprio per indicare le versioni informatiche e virtuali di queste reti sociali. Reti sociali con cui noi agenti di commercio dobbiamo sempre più interfacciarci, non senza trarne qualche indubbio beneficio.

I vantaggi derivano dalla possibilità di poter svolgere anche simultaneamente, e con particolare immediatezza, una serie di azioni che da sempre fanno parte della nostra professione, ma che svolte in maniera tradizionale richiedono importanti sforzi e dispendio di risorse. Mi riferisco ad esempio alla possibilità di interagire in presa diretta con le nostre rappresentate (un sempre maggior numero di aziende iscrive propri profili sui tanti social network) scambiando con esse idee e tramutando le stesse in azioni e comunicazioni disponibili immediatamente, attraverso lo strumento della condivisione, sulle pagine dei nostri reali o potenziali clienti.

Possiamo, attraverso l’uso di social professionali, come Linkedin, coltivare o ampliare i rapporti con varie figure aziendali, direttori commerciali, di marketing, amministrativi, funzionari ed impiegati, e cosa ben più importante presentare, curando tali pagine, una sorta di curriculum vitae che potremmo definire “in progress” il che può rendere molto più chiare le modalità con cui operiamo, le nostre azioni commerciali, organizzative e comportamentali, ed in fine cogliere, l’opportunità di fornire una serie di servizi alla clientela, come la condivisione di immagini, video esplicativi, cataloghi e listini online, in una forma assolutamente attiva e propositiva, con la possibilità, di monitorare i risultati di tali azioni, attraverso i commenti che leggiamo o gli apprezzamenti che visualizziamo.

Da tutto ciò ne deriva che l’intermediario di commercio è sempre più chiamato a svolgere il ruolo di imprenditore di se stesso, anche attraverso nuove e importanti azioni, a cui va senza dubbio aggiunta quella di dover curare e scegliere una strategia di immagine e comunicazione che se correttamente veicolata può far scaturire un moltiplicatore del proprio business, il potenziamento e l’amplificazione delle opportunità di lavoro.

 

Tags: ,

2 thoughts on “Social network, una marcia in più per gli agenti”

  1. Giampiero ha detto:

    Salve,
    sono pienamente d’accordo.Da pochi giorni ho incominciato a usare Linkedin e ho trovato subito 2 collaboratori.
    Non è il solito sito tipo e-bay o subito.it dove arrivano fiumi di cv da parte di disperati in cerca di qualsiasi lavoro.

    1. admin ha detto:

      Salve Gianpiero, grazie per la tua testimonianza. Effettvamente Linkedin è il social dedicato al mondo del lavoro, e grazie alle sue caratteristiche professionalizza la platea degli iscritti. Non a caso è uno degli strumenti preferiti dagli “head hunter”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.