Storia

Roma 1965, protesta USARCI presso la sede ENASARCO

Roma 1965, protesta USARCI presso la sede ENASARCO

1965

Nasce la LANARC, Libera Associazione Napoletana degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio, una nuova e moderna associazione sindacale. Nel Teatro del Centro iniziative culturali, in Via S.Sebastiano, la LANARC intraprenderà un percorso che in quarant’anni hanno che sarà decisivo per la storia degli agenti di commercio italiani. Il presidente pro tempore era il collega Gustavo De Maria. Lo stesso anno è stampato il primo numero del “ Giornale dell’Agente di Commercio”.

 

Luglio-agosto 1965

E’ inaugurata la prima sede della LANARC a Napoli. Il compianto Ferdinando Cortese, eletto presidente, in un memorabile articolo delineò un programma nel quale diede ampio risalto al diritto e all’esigenza di un albo professionale per la categoria. Nel dicembre dello stesso anno l’assemblea della LANARC deliberò l’adesione all’USARCI, Unione Sindacati Agenti e Rappresentanti Italiani, dal 1948 una delle maggiori organizzazioni sindacali di riferimento.

 

Roma - alcuni momenti dello straordinario successo della manifestazione di protesta alla sede dell'ENASARCO.

Roma – alcuni momenti della manifestazione di protesta alla sede ENASARCO.

Giugno 1966

Ad appena un anno dalla sua fondazione la LANARC organizza un memorabile convegno preso il Teatro Mediterraneo alla Mostra d’Oltremare con la partecipazione dell’onorevole professor Giacinto Bosco allora Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, in rappresentanza del Governo; il prof. Principe sindaco di Napoli , l’Avv. Paolo Cavezzali presidente dell’Enasarco, del Dott.Renzo Righetti, dell’Avv.Antonio Vinci ed il carissimo, mai dimenticato, Adriano Pretti, presidente nazionale dell’USARCI.

Albo professionale, previdenza e pensionamento sono i grandi temi che partono da Napoli e confermano la vitalità ed i meriti indiscussi della nostra Associazione.
Seguono, a questi due grandi successi, tutta una serie di iniziative che negli anni ci vedono protagonisti anche nell’organizzazione di Saloni specializzati quali Mobilsud = Sudpel = Sivel Salone Internazionale dei Vini e dei Liquori e Sir Salone Internazionale del Regalo che, oltre a confermare la vitalità degli Agenti di commercio napoletani, concorrono a risollevare l’economia dell’Ente Mostra d’Oltremare, e convogliano a Napoli migliaia di operatori economici che contribuiscono all’economia di alberghi, ristoranti e di tante maestranze artigianali.

 

1967

A passi spediti inauguriamo l’attuale nostra sede con il sacrificio anche economico di tanti colleghi entusiasti.

 

1968

Approvato il ruolo professionale degli agenti di commercio.

 

Novembre 1975

Il Ferdinando Cortese lascia a Francesco De Pasquale la presidenza della LANARC.
Si chiude il primo decennio della nostra associazione ricco di straordinari successi e Ferdinando Cortese lascia nelle solide mani del Francesco De Pasquale il compito di dirigere e rafforzare il sindacato.

 

1999, Teatro Mediterraneo Napoli Un esaltante momento della giornata dedicata all'agente di commercio e alle problematiche della categoria.

1999, Teatro Mediterraneo Napoli

Dicembre 1978

All’USARCI-LANARC sono riconosciuti grandi meriti sia all’estero attraverso la partecipazione nella Lega Internazionale degli Agenti e Rappresentanti di Commercio , nel Consiglio di Amministrazione dell’ENASARCO e nel Comitato di Vigilanza dell’INPS; l’USARCI è l’unico sindacato italiano a farne parte.

 

1982

Ad Atene, nel corso dell’Assemblea della Lega Internazionale IUCAB, l’USARCI riceve l’ambito riconoscimento della presidenza conferita ad Umberto Brugnara.

 

Maggio 1986

Il Dott.Francesco De Pasquale è il nuovo presidente USARCI, Rino Padrone, gli succede alla presidenza LANARC.
La continuità è assicurata grazie all’opera instancabile di Padrone che è confermato nella carica fino alla sua scomparsa avvenuta il 9.02.2004.

 

Napoli, un momento particolarmente significativo nell'assemblea seguita alla vittoria sull'abolizione dello star del credere.

Napoli, l’assemblea seguita alla vittoria sull’abolizione dello star del credere.

Dicembre 2002

Sotto la presidenza Padrone ancora una volta la LANARC protagonista con la storica vittoria per l’abolizione dello “star del credere“. Il senatore Massimo Villone, amico degli agenti di commercio, con il suo infaticabile impegno ed autorevolezza svolge un ruolo determinante per l’acquisizione di questo grande successo dopo decenni di lotte.