Posts tagged "sindacato"

I menefreghisti

8 aprile 2014 Posted by Articoli, La parola al presidente, Sindacato 0 thoughts on “I menefreghisti”

i menefreghisti

E’ stato, quello conclusosi con il convegno del 24 marzo presso la Camera di Commercio, un periodo molto intenso per la nostra associazione.

Ebbene, chiusa la manifestazione, devo confessare la mia insoddisfazione per l’impegno che gran parte dei nostri colleghi pone nei confronti delle associazioni di categoria.

L’interesse che essi mettono nella salvaguardia dei diritti che sono stati, negli anni, faticosamente conquistati, è inversamente proporzionale alle richieste che poi vengono rivolte ai responsabili delle associazioni.

Il titolo dell’articolo è provocatorio, e vuole far riflettere sulla necessità di un’ampia condivisione delle problematiche associative e sindacali da parte dei suoi componenti che invece se ne disinteressano anche in occasioni importanti quali l’incontro tematico appena trascorso.

La nostra associazione, impegnando risorse economiche e fisiche, ha ritenuto produrre il convegno di cui sopra, proprio per stimolare una riflessione alla categoria, affinché essa stessa si possa confrontare con il presente e provare a immaginare un futuro.

I relatori che si sono succeduti, Maurizio Maddaloni, presidente della CCIA di Napoli, Mario Raffa, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale della Federico II, unitamente ai nostri valenti consulenti fiscali e legali, Mario Marsico e Alessandro Limatola, nonché i vertici Nazionali del Sindacato USARCI nelle persone del presidente Umberto Mirizzi e del segretario Antonello Marzolla, hanno tracciato un quadro della situazione, in riferimento alle loro aree di competenza, di cui troverete ampia sintesi nel giornale.

Ritenevo che le problematiche messe in campo, le analisi ampie e puntuali, potessero essere elemento migliorativo allo svolgimento della nostra professione, ma il disinteresse mostrato dai nostri colleghi a proposito dell’evento, m’induce a pensare che siamo tutti legati alla sola risoluzione dei problemi immediati, e non riusciamo a progettare in nessun modo il futuro. Eppure dovrebbe essere evidente che il nostro futuro è legato alla capacità di saperlo concertare.

La nostra associazione sindacale regionale è impegnata su questo fronte.

Stiamo lavorando con le altre componenti dell’USARCI per creare un network che consenta una qualificazione e riqualificazione della figura dell’agente di commercio interagendo con alcune Università Italiane.

Scriveva su questo giornale nell’ottobre del 1965 il primo presidente di quest’associazione, dott. Ferdinando Cortese “E’ il caso di un assenteismo che, se è riprovevole verso se stessi, comporta, nell’ambito della difesa di un interesse collettivo, un’evidente possibilità di autolesionismo che si estende indiscriminatamente a un’intera categoria”.

A fronte di ciò invece alcuni colleghi di altre regioni hanno messo a punto un meccanismo di cooperazione che ci permetterà di acquistare l’auto, bene primario per la categoria, con sconti fino al 40% sul prezzo di listino. Si, leggete bene, il 40%!

Tutto ciò è stato possibile solo creando un gruppo o, come si dice, facendo massa critica.

Vi sono tante altre iniziative in cantiere, che possono essere elaborate soltanto con l’aiuto di tutti. Non bisogna mai dimenticare che la nostra vera forza è rappresentata dai numeri. La categoria conta su 250mila iscritti in Italia, eppure la nostra mancanza di partecipazione, il nostro disinteresse, ci danneggia al punto che in politica diventa difficile trovare una sponda.

Neppure quando si parla di PIL, siamo menzionati, eppure noi agenti movimentiamo il 72% del Prodotto Interno Lordo Nazionale.

Mi voglio augurare che coloro i quali leggeranno queste poche righe possano, mossi dalla curiosità di sapere altro, venire a trovarci in associazione, dove potremo approfondire questo discorso.

 

Al centro ci sei tu!

29 marzo 2013 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Al centro ci sei tu!”

di Antonio Pastore Carbone

 

al centro ci sei tuLa Lanarc apre le porte agli associati. La scorsa settimana è iniziato il ciclo d’incontri nella sede del Centro Direzionale, che proseguirà fino all’evento conclusivo, la giornata annuale dell’agente di commercio, previsto per maggio alla Camera di Commercio di Napoli.

L’invito, inoltrato via email a tutti gl’iscritti, sta avendo un buon riscontro. Già diversi colleghi hanno aderito all’iniziativa, ed hanno formulato idee e proposte. Tra le più significative rientrano anzitutto quelle sulla formazione, ovvero sull’istituzione di corsi di perfezionamento professionale ad opera di tecnici e docenti universitari, che la Lanarc ha accolto ed ha inserito nel programma delle attività.

Ma l’occasione è stata anche propizia ai colleghi per fare il punto, anche grazie al parere dei nostri consulenti, sulle loro posizioni fiscali e previdenziali, aspetto che se trascurato può portare col passare del tempo spiacevoli sorprese.

Invito dunque tutti i colleghi ad approfittare dell’occasione offerta dal sindacato, e dunque a rivolgersi al nostro ufficio del Centro Direzionale per fissare un appuntamento. Quest’impegno deve essere per i colleghi un’occasione per condividere idee e progetti, ma soprattutto rappresenta un preciso dovere civico. Sono molti gli aspetti della categoria che devono essere migliorati, e per riuscire in quest’obbiettivo è indispensabile il contributo di tutti. Solo così potremo affrontare i prossimi mesi con la determinazione che ci contraddistingue.

 

Fare un passo indietro per assestare un buon colpo

27 dicembre 2012 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Fare un passo indietro per assestare un buon colpo”

vittoriadi Antonio Pastore Carbone

Il perdurare della crisi economica, che attanaglia oramai da troppo tempo tutto il vecchio continente, sta accentuando in ognuno di noi paura e incertezze.

Quando si genera un fenomeno di forte condizionamento sociale, caratterizzato da una visione troppo pessimistica della realtà, diventa molto difficile affrontare e risolvere i problemi che interessano la collettività. Ma è proprio in questi momenti di gravi difficoltà che ognuno di noi deve trovare la forza e le motivazioni per dare un contributo fattivo, che insieme allo sforzo di tutti ci consentirà di uscire in maniera definitiva da questo lungo e buio tunnel. Quindi una visione più positiva, a mio avviso, ci può aiutare a creare le condizioni per una ripresa più rapida.

In questo momento gli agenti di commercio, termometro di questa crisi, svolgono un ruolo ancora più importante, fungendo da anello di congiunzione tra le aziende produttrici e il mercato, pronti a raccogliere le indicazioni e le esigenze, oramai mutate, dei consumatori e del mondo distributivo.

Stiamo attraversando un momento di trasformazione epocale e non sarà facile adeguarsi a questa nuova realtà se non si riesce a cogliere il cambiamento utilizzando l’esperienza accumulata in questi anni di difficoltà.

Nella vita, come nello sport, riuscire a intravedere in maniera positiva il raggiungimento del traguardo è molto importante se non determinante. Pertanto, a volte una sconfitta può essere più importante di molte vittorie.

 

Il sindacato, uno strumento democratico contro la crisi

3 luglio 2012 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Il sindacato, uno strumento democratico contro la crisi”

di Antonio Pastore Carbone*

Il perdurare della crisi economica ha reso negli ultimi anni la gestione della nostra associazione molto più complicata. L’aumento sensibile e sistematico dei costi di amministrazione, e la difficoltà storica nel reperire altri fondi, rendono la quota associativa l’unico strumento di sostentamento. In quest’ottica dare forza ad una organizzazione sindacale, anche solo con il pagamento della quota annuale, è un segno di grande responsabilità e, allo stesso tempo, un’occasione di partecipazione democratica.
Molti problemi attanagliano la nostra quotidianità, come le difficoltà della vendita a causa dell’economia stagnante, dell’incasso provvigioni che avviene in molti casi con notevole ritardo, del reperimento di nuovi mandati poiché le aziende commercializzano i prodotti direttamente in internet. Tuttavia dobbiamo essere capaci di aumentare la nostra professionalità, pronti ad accogliere tutte le innovazioni che arrivano dal mercato. Pertanto ritengo che oggi si deva guardare all’associazione di categoria come il luogo dove affrontare in maniera forte ed incisiva queste difficoltà, in modo da consentire a tutti, in special modo ai giovani, di affrontare questo lavoro con la massima professionalità. E’ evidente, dunque, che il futuro ci riserva nuove ed impegnative sfide, ma noi abbiamo l’obbligo di affrontarle con l’entusiasmo e l’impegno che ha sempre contraddistinto la nostra associazione.

*Consigliere Lanarc-Usarci

Coinvolgere i giovani e fare rete

30 marzo 2012 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “Coinvolgere i giovani e fare rete”

di Antonio Pastore Carbone*

Qualche giorno fa, durante il mio abituale giro di lavoro, ho incontrato un giovane collega ed abbiamo iniziato a conversare. Il discorso è finito sulla crisi del mercato e sulla difficoltà di far quadrare i conti. Quindi il collega mi ha chiesto se nei primi anni di attività fossero previste riduzioni del carico previdenziale e agevolazioni fiscali. Confesso che la mia risposta è stata molto vaga, ed ha soddisfatto solo in parte la sua curiosità. Ho colto dunque l’occasione per invitarlo nella nostra sede per un incontro con i consulenti.
Dal confronto nascono contributi per migliorare la professione. Presto riprenderanno gli incontri tematici di settore. Mi auguro che tutti i giovani agenti, iscritti e non, possano dare il loro apporto segnalandoci temi e problematiche. Nei prossimi anni ci saranno grosse sfide, solo una forte coesione e idee innovative ci consentiranno di raggiungere nuovi traguardi.

*Consigliere Lanarc-Usarci

La vita associativa come sprone per il futuro

1 gennaio 2012 Posted by Articoli, Sindacato 0 thoughts on “La vita associativa come sprone per il futuro”

di Antonio Pastore Carbone*

Nei giorni scorsi in associazione ho avuto la fortuna di avere tra le mani un vecchissimo numero, ingiallito dal tempo, de “Il Giornale dell’Agente di Commercio”. La curiosità di sfogliarlo è stata intensa e così, dopo averlo letto, mi sono accorto con grande stupore della grande attualità dei temi trattati. Nonostante la crescita economica e il grande sviluppo tecnologico, alcune problematiche relative alla nostra attività si sono protratte fino ad oggi. “Il Giornale” rappresenta la testimonianza concreta dell’impegno profuso in tutti questi anni da coloro che hanno sostenuto, anche in maniera diversa, la nostra associazione. La realizzazione di questa nuova edizione on line ci consentirà di coinvolgere un numero sempre crescente di colleghi che potranno collaborare con noi alla realizzazione di nuove iniziative, anche di tipo ricreativo, cui la nostra associazione ha sempre prestato la dovuta attenzione.
Il mio, dunque, è anche un invito a tutti gl’interessati affinché seguano sul sito del nostro giornale le attività che pubblicizzeremo di volta in volta e, allo stesso modo, propongano i suggerimenti che riterranno opportuni.

*Consigliere Lanarc—Usarci