Terziario: un fondo per i commercianti dei centri storici

16 Dicembre 2013 Posted by Articoli 0 thoughts on “Terziario: un fondo per i commercianti dei centri storici”

Centro-storico-Napoli

Il Consiglio regionale Campania approva la legge sul terziario

Un fondo per la riqualificazione delle attività commerciali nei centri storici e nei centri commerciali naturali. E’ una delle novità introdotte dal decreto di legge “Norme in materia di tutela della concorrenza nel settore commerciale”, approvato giovedì in Regione Campania.

Scopo della legge è favorire l’insediamento degli esercizi di vicinato nei centri storici e nei centri urbani e, allo stesso tempo, di concentrare le grandi strutture di vendita nelle aree periferiche.

A stilare il testo, approvato all’unanimità dal Consiglio regionale, sono stati l’assessore alle Attività Produttive, Fulvio Martusciello, e la consigliera regionale in quota a Forza Italia, Flora Beneduce.

«E’ una rivoluzione nel commercio, che farà ripartire il settore in Campania» ha affermato Beneduce. «La rete distributiva sarà modernizzata e implementata – ha aggiunto -, anche grazie all’innovazione tecnologica. In questo modo il consumatore sarà tutelato e avrà maggiore possibilità di scelta. Inoltre sarà garantito il pluralismo delle strutture distributive, e anche la libertà d’impresa e di stabilimento sarà valorizzata».

Per rivitalizzare i centri storici cittadini, dunque, «è stato stanziato un fondo che sarà alimentato con le somme derivanti dall’incremento del 20% degli oneri di urbanizzazione primaria dovuti per la realizzazione delle grandi strutture di vendita ubicate fuori dai centri urbani. Inoltre sarà favorita la riconversione a destinazione commerciale di impianti produttivi completamente dismessi da almeno tre anni» è scritto nel comunicato stampa.

Tale provvedimento si basa sulle direttive comunitarie per la liberalizzazione delle attività di servizi.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.